i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint
mercipericolose.it
il modo più sicuro per conoscere il mondo
delle merci pericolose
Il 9 Novembre u.s. si è svolto, all'interno della suggestiva Villa di San Carlo Borromeo a Senago, il 1° Safety Day Symposium, un evento organizzato da Flashpoint e Telematic con il patrocinio del Ministero della Salute, che mira a diventare uno degli appuntamenti più importanti a carattere nazionale sull'applicazione dei regolamenti REACH & CLP e da appuntare nell'agenda di tutti gli addetti ai lavori che devono gestire, in base al loro ruolo nella supply chain, una Scheda Dati di Sicurezza di sostanze o miscele pericolose.

L'evento ha previsto tre sessioni consecutive relative a :

  1. Sistema di vigilanza sulle Schede Dati di Sicurezza
    Gli interventi hanno previsto un approfondimento degli aspetti riguardanti la vigilanza attiva sull'applicazione dei regolamenti REACH & CLP, dai criteri dell'Enforcement-2 relazionati dal Dott. Mariano Alessi, rappresentante dell'Autorità nazionale al Forum ECHA, fino alla caratterizzazione del ruolo delle regioni nella vigilanza (intervento a cura del Dott. Giuliano Tagliavento) e alle prime esperienze di vigilanza "sul campo" relazionate dal Dott. Celsino Govoni membro del Comitato interregionale REACH di cui il Dott. Tagliavento è coordinatore.

  2. Le Schede Dati di Sicurezza
    In questa sessione la Dott.ssa Ida Marcello (ISS – Centro Nazionale Sostanze Chimiche), ha approfondito i temi relativi alla "nuova" scheda dati di sicurezza redatta secondo le disposizioni del Regolamento n. 453/2010 con un'analisi particolarmente interessante delle banche dati disponibili sulla rete internet.
    Successivamente la Dott.ssa Raffaela Butera ha approfondito il tema "hot" del momento in materia di applicazione del regolamento REACH ovvero la redazione da parte del registrante e la conseguente analisi da parte dell'utilizzatore a valle dell'allegato alla scheda dati di sicurezza di sostanze pericolose registrate (fascia > 10 t/anno) e di miscele pericolose che contengono tali sostanze registrate per le quali è stato redatto un CSR (Chemical Safety Report).

  3. Il Regolamento CLP ed il sistema GHS
    Nell'ultima sessione il Dott. Paolo Izzo (ISS – Centro Nazionale Sostanze Chimiche) ha presentato un quadro dell'attuazione del sistema GHS nel mondo e le caratteristiche della "nuova" etichetta elaborata secondo i criteri del regolamento CLP evidenziando le peculiarità delle disposizioni sull'argomento.
    Successivamente lo scrivente ha relazionato sull'importante "deadline" del 1° dicembre 2011 prevista dalla nuova norma cinese che rende obbligatoria l'etichetta GHS (leggi "GHS cinese") ed una scheda dati di sicurezza in lingua cinese per sostanze e miscele. Attenzione agli eventuali problemi doganali dopo il 1° dicembre 2011 e alle inevitabili sanzioni previste dal Governo cinese! (minimo 50.000 RMB = 5.700 EURO).


In conclusione della giornata Antonio Valenti, amministratore di Telematic, ha presentato il Comitato di EPYplus, il software più diffuso in Italia per elaborare etichette e SDS, con l'indicazione degli esperti coinvolti nel progetto, nell'ottica di garantire che le funzionalità del software soddisfino pienamente le esigenze del mercato. Ha chiuso l'evento la Dott.ssa Simona Crementieri, Responsabile Vendite di Flashpoint, con una suggestiva ed inedita presentazione delle prossime deadlines previste da REACH & CLP ed i relativi servizi di consulenza e formazione offerti alle aziende da Flashpoint.

Ringrazio tutti coloro che hanno apprezzato il moderatore dell'evento (lo scrivente) comunicando attestati di stima di persona, per telefono o via e-mail.

Mentre sto partendo per la Cina Vi lascio con un inossidabile detto latino: Ad maiora!!

 

Dott. Gabriele Scibilia
Docente di REACH (Facoltà di Farmacia - Università di Pisa)

 

i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico. + Info