i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint
mercipericolose.it
il modo più sicuro per conoscere il mondo
delle merci pericolose

2015 w6 17301 2fPrendo a riferimento una notizia comparsa sul sistema di allerta rapido "RAPEX" (report n.6 del 13/02/2015) relativa al richiamo dal mercato e al divieto di distribuzione di un portachiavi con peluche di Dart Fener, il famoso personaggio della saga di Star Wars, su iniziativa del Ministero della Salute, in qualità di autorità competente REACH nazionale, per evidenziare come i bambini siano ancora una volta bersaglio di giocattoli pericolosi e fuorilegge secondo le restrizioni vigenti nell'Unione Europea.

 

In particolare il peluche conteneva una percentuale rilevantissima (23% in peso rispetto ad un limite massimo inferiore allo 0,1% imposto dalla voce 51 dell'Allegato XVII di REACH) di DEHP, uno ftalato che era largamente utilizzato nell'industria delle materie plastiche come agente plastificante ovvero come sostanza aggiunta al polimero per migliorarne la flessibilità e la modellabilità.

 

Il DEHP è tossico per il ciclo riproduttivo e può causare danni all'apparato riproduttivo dei bambini esposti allo ftalato, in particolare attraverso le mucose; i danni all'apparato riproduttore umano sono stati verificati con indagini epidemiologiche connesse alla misura dei livelli plasmatici del composto.

 

Nonostante la specifica restrizione sul contenuto massimo di DEHP nei giocattoli pare purtroppo che tale sostanza sia ancora utilizzata nelle produzioni illegali di giocattoli quali il peluche di Dart Fener intercettato in un negozio italiano che, in qualità di "distributore", lo immetteva liberamente sul mercato.

 

Mi preme tuttavia evidenziare che esiste un "canale "oscuro", che denomino "Dark Reach" prendendo spunto dal famoso regno dell'illegalità denominato Dark Web, attraverso il quale decine di migliaia di giocattoli, che potrebbero contenere sostanze pericolose proibite nel territorio dell'Unione Europea, vengono immessi sul mercato ogni anno sfuggendo al controllo delle autorità di vigilanza e mettendo in pericolo i nostri bambini.

 

Qualche domanda per focalizzare il Dark Reach:

  • Quanti distributori automatici di giocattoli sono presenti nel vostro centro commerciale preferito?
  • Quali controlli sono stati effettuati sulla conformità di questi giocattoli e soprattutto da chi?
  • Chi è il responsabile dell'immissione sul mercato di questi giocattoli? Il produttore/importatore è ovvio ma se il soggetto che figura sulla confezione risiede in un Paese extra UE le autorità riuscirebbero a risalire la catena di approvvigionamento fino al primo importatore nel territorio dell'UE?

 

Vi aspetto nel mese di marzo per la seconda puntata.

 

 

Dott. Gabriele Scibilia
Docente di REACH (Facoltà di Farmacia - Università di Pisa)

i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico. + Info