i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint
mercipericolose.it
il modo più sicuro per conoscere il mondo
delle merci pericolose

A fronte di un tiepido approccio delle imprese al regolamento e alla produzione di carta, consistente in allegati IV firmati dai clienti, senza prevedere un sistema di gestione dei nuovi obblighi con un necessario adeguamento dell’organizzazione aziendale, mi permetto di evidenziare che

 

il Regolamento (UE) 2019/1148 costituisce un dispositivo di legge comunitario in materia di “antiterrorismo”
e non un dispositivo di carattere regolatorio per la gestione delle sostanze chimiche quali ad esempio REACH, CLP, PIC, ecc.

 

Considerato che i nuovi obblighi sono stati gestiti, se del caso, dall’ufficio regolatorio aziendale, significa che il management non ha ancora compreso la portata del regolamento e la gestione degli adempimenti è stata allocata di default alla persona che si occupa di implementazione degli obblighi di cui al regolamento REACH, CLP, ecc.

 

È opportuno che le imprese comprendano al più presto l’equivoco ed affrontino con attenzione ed efficacia le problematiche relative all’implementazione delle nuove disposizioni.

 

Repetita iuvant.

 

In particolare desidero segnalarvi un paio di aspetti che meritano un approfondimento anche di tipo tecnologico per la creazione di un archivio di evidenze oggettive da mostrare all’autorità competente in caso di richieste specifiche.

 

Conservazione delle informazioni

Per la messa a disposizione di precursori soggetti a restrizione un operatore economico è tenuto a conservare le informazioni riguardanti:

  • il documento attestante l’identità della persona autorizzata a rappresentare il potenziale cliente;
  • l’attività commerciale, imprenditoriale o professionale del potenziale cliente, unitamente, se del caso, al nome della società, all’indirizzo e al numero di identificazione ai fini dell’imposta sul valore aggiunto o altro numero pertinente di registrazione della società;
  • l’uso previsto dei precursori di esplosivi soggetti a restrizioni.

per almeno 18 mesi dalla data della transazione.

 

Per ottemperare a quanto sopraindicato l’operatore economico deve chiedere al potenziale cliente di compilare la «dichiarazione del cliente» che figura nell’allegato IV del regolamento. Per conservare le informazioni relative al documento attestante l’identità, l’operatore economico dovrebbe, come minimo, registrare il nome che figura su tale documento e il numero di documento.

 

Prova della consegna

I precursori di esplosivi soggetti a restrizioni potrebbero provocare gravi danni se dirottati e utilizzati impropriamente per fabbricare esplosivi artigianali perciò la persona che acquista o riceve precursori di esplosivi soggetti a restrizioni per conto del suo datore di lavoro deve essere ufficialmente autorizzata a rappresentarlo per queste attività.
La Commissione Europea raccomanda di richiedere una prova della consegna dei precursori di esplosivi soggetti a restrizioni e una firma leggibile della persona che agisce per conto del cliente, in modo da poter identificare tutti gli attori della catena di approvvigionamento.

 

Per le informazioni salienti del Regolamento ho realizzato un video esplicativo sul nostro canale YouTube.

 

Se non avete di pronta disponibilità una soluzione tecnologica per la gestione delle evidenze oggettive relative alla prova della consegna e, contestualmente, alla conservazione delle informazioni nelle transazioni con i clienti vi invito a dare un’occhiata alla nostra soluzione che può esservi utile.

 

Per chiarimenti sulle disposizioni del regolamento potete scrivermi all’indirizzo scibilia@flashpointsrl.com

 

Dott. Gabriele Scibilia

Running sport mediaAir Jordan Sneakers
i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint

Informiamo che è stata modificata la nostra privacy policy a seguito dell'entrata in vigore del Reg. UE 679/2016 (GDPR), la preghiamo di prenderne visione al link http://www.flashpointsrl.com/disclaimer . Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico. + Info