i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint
mercipericolose.it
il modo più sicuro per conoscere il mondo
delle merci pericolose

PILLOLE DI REACH - n° 9

Redazionale sul nuovo Regolamento sulle sostanze chimiche a cura di Gabriele Scibilia (Flashpoint S.r.l.)


Tanti auguri REACH!

 

Il 30 dicembre il Regolamento n. 1907/2006 (REACH) compirà un anno dalla pubblicazione e, nonostante un inspiegabile ostracismo alla divulgazione di informazioni a mezzo dei “mass media”, si assume che il testo legislativo sia oramai patrimonio di tutti i soggetti della “supply chain”: fabbricanti, importatori, utilizzatori a valle (formulatori, professionisti, re-brander, ecc.), distributori, rivenditori al dettaglio, consumatori.


Taluni soggetti rappresentano gli “attori” principali, quali fabbricanti importatori e utilizzatori a valle, che dovranno sostenere gli oneri economici più o meno importanti a fronte di precisi obblighi previsti dal regolamento mentre altri soggetti saranno prevalentemente “spettatori”, quali distributori rivenditori e consumatori, che avranno però la possibilità di far valere i propri diritti così come previsto in REACH.


La scorsa settimana è circolata la prima bozza di regolamento concernente le tariffe ed oneri dovuti all’Agenzia Europea e, tra i vari oneri a carico delle imprese, colpisce il particolare accanimento verso le sostanze soggette ad autorizzazione che inevitabilmente subiranno un cospicuo aumento di prezzo. Segnalo che le imprese hanno ancora tempo sufficiente, almeno fino alla metà del 2009 (pubblicazione della lista delle sostanze candidate all’inserimento nell’Allegato XIV), per la sostituzione di queste sostanze così pericolose tanto da essere ferocemente penalizzate dal regolamento REACH.


Con la chiusura dell’anno 2007 voglio fornire a tutti i miei lettori una tabella riassuntiva per la pianificazione delle macro-attività per l’applicazione del REACH in azienda: valutate obiettivamente lo stato di avanzamento delle attività nella vostra azienda.


Voglio segnalare infine che l’anno di riflessione (1° giugno 2007-1° giugno 2008) per generare una “consapevolezza REACH” nelle vostre aziende sta per terminare, pertanto “REACH in action!”.



Attività

Note


Informazione al personale aziendale

Esiste il Regolamento REACH: il mercato delle sostanze chimiche subirà modifiche irreversibili nell’Unione Europea.

Quali sono le funzioni interessate in azienda?



Formazione delle “key functions”

REACH investe trasversalmente tutte le funzioni aziendali, in modo prioritario le seguenti funzioni: Acquisti, Ricerca e Sviluppo, Commerciale, Export, Ambiente e Sicurezza, Amministrazione.


Elaborazione di una strategia per l’acquisto

Ogni sostanza acquistata costituisce una sorta di bilancia virtuale i cui piatti sono rappresentati dal “mercato UE” e dal “mercato extra UE”.

Conviene acquistare la sostanza da un fornitore comunitario o da un fornitore extra UE sostenendo i costi (condivisione o produzione dei test + tasse) di REACH?


Elaborazione di una strategia per la vendita

A fronte di un aumento fisiologico di prezzo per tutte le sostanze soggette alla registrazione, salvo le inevitabili speculazioni su talune sostanze, i prodotti finiti devono essere posizionati sul mercato ad un prezzo sostenibile dai clienti.

 

Inserire la voce “COSTI REACH” nel budget aziendale 2008

Il budget aziendale DEVE assolutamente contenere la NUOVA voce di costo “REACH”, da strutturare appropriatamente in funzione del tipo di ruolo rivestito dall’azienda nella supply chain.


 

i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico. + Info