i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint
mercipericolose.it
il modo più sicuro per conoscere il mondo
delle merci pericolose

Il 1 dicembre 2010 è scattato l’obbligo di notifica delle classificazioni ed etichettature (C&L) delle sostanze chimiche secondo i nuovi criteri sanciti dal Regolamento (CE) N. 1272/2008 (CLP). L’art. 40 del CLP stabilisce che le sostanze immesse sul mercato a decorrere dal 1 dicembre 2010 debbano essere notificate entro un mese dalla loro immissione sul mercato. La prima scadenza per le notifiche è stata quindi il 3 gennaio 2011. Nei giorni successivi a tale data l’ECHA ha dichiarato di aver ricevuto più di 3 milioni di notifiche di classificazione ed etichettatura (C&L) per circa 110.000 sostanze chimiche. La maggior parte delle notifiche è stata fatta da Germania, UK e Francia.

Le informazioni di C&L notificate si andranno a sommare a quelle comunicate nel quadro delle registrazioni previste dal Regolamento REACH e consentiranno all’ECHA di  realizzare e aggiornare un inventario pubblico delle classificazioni ed etichettature delle sostanze chimiche.

Gli strumenti a disposizione delle aziende per effettuare la notifica sono il software IUCLID 5, un particolare file Excel scaricabile dal sito dell’ECHA che aiuta nella generazione del file xml e la notifica on-line attraverso il portale REACH-IT.

L’opportunità di scegliere tra strumenti diversi in alcuni casi ha generato nelle aziende confusione. Spesso queste hanno creduto che la scelta dovesse essere “casuale” ma non è così.

Alcuni esempi:

-   una sostanza deve essere notificata fornendo più di un profilo di composizione: è opportuno adottare il software IUCLID 5 mentre risultano essere inadatti sia il file xml sia la notifica on-line;

-   un’azienda che deve notificare parecchie sostanze che condividono la stessa C&L: lo strumento adatto è la “bulk notification” con il file xml.  L’inserimento delle informazioni in questo caso sarà più rapido rispetto agli altri strumenti ma d’altro canto non possono essere indicati nuovi fattori M o limiti di concentrazione specifici.

Non risulta quindi così immediato per un’azienda fare una scelta.

In breve si riassumono i principali vantaggi e svantaggi derivanti dall’utilizzo dei tre strumenti.

IUCLID

Vantaggi

  • Possibilità di inserire più di un profilo di composizione della sostanza e un profilo di impurezze dettagliato
  • Possibilità  di lavorare in locale
  • Possibilità di passare da una sezione alla successiva, anche se incompleta
  • Aspetto di logicità nell’inserimento delle informazioni (identità sostanza seguita da classificazione e etichettatura)
  • Semplicità nell’invio del file generato attraverso il portale REACH-IT

Svantaggi

  • Difficoltà nell’utilizzo di un tool non abitualmente noto in Azienda
  • Impossibilità di verificare e confrontare la C&L con quelle proposte da altri notificanti/registranti o con quella armonizzata di Allegato VI

Notifica on-line con REACH-IT

Vantaggi

  • Familiarità con il portale, già conosciuto da chi ha pre-registrato/registrato sostanze
  • Comodità nel caso di notifica di una o poche sostanze
  • Possibilità di visualizzare e conformarsi con le eventuali C&L armonizzate (All. VI) e con le notifiche effettuate da altre Aziende
  • Aspetto di logicità nell’inserimento delle informazioni (identità sostanza seguita da classificazione e etichettatura)

Svantaggi

  • Impossibilità  di lavorare in locale
  • La sostanza da notificare deve avere n°EC/CAS (“validate number”)
  • Possibilità di notificare un solo profilo di composizione
  • Tempo di compilazione della notifica variabile, legato anche alla velocità e possibilità di connessione

File xml (bulk notification)

Vantaggi

  • Possibilità  di lavorare in locale
  • Strumento adatto per la notifica di molte C&L
  • Excel è un tool conosciuto e ampiamente utilizzato nelle Aziende
  • Presenza di automatismi che aiutano nella corretta compilazione del file

Svantaggi

  • Non è possibile fissare fattori M o limiti di concentrazione specifici, se non sono già specificati nell’Allegato VI del CLP
  • E’ possibile la notifica di un solo profilo di composizione/impurezze per sostanza
  • la sostanza da notificare deve avere n° EC/CAS
  • Aspetto di logicità nell’inserimento delle informazioni non sempre comprensibili
Dott. Gianluca Stocco
i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico. + Info