i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint
mercipericolose.it
il modo più sicuro per conoscere il mondo
delle merci pericolose

Secondo l'articolo 7 del Regolamento REACH le aziende devono notificare all'ECHA entro il 1 giugno 2011 le sostanze SVHC (Substances of Very High Concern) di Candidate List presenti negli articoli in concentrazione superiore allo 0,1% (peso/peso) e in quantità complessivamente superiori a 1 tonnellata/anno.
L'obbligo riguarda produttori e importatori di articoli (ad esempio mobili, capi di abbigliamento, accessori per la casa).

La Candidate List è un elenco di sostanze identificate come particolarmente preoccupanti per la salute umana e l'ambiente considerato il loro profilo di pericolosità. Ad oggi le sostanze presenti in Candidate List sono 46 ma il loro numero sembra essere destinato a crescere nel corso dei prossimi anni.

Il Regolamento REACH ha previsto alcune esenzioni dall'obbligo di notifica. La notifica non è difatti necessaria se:

  • il produttore o l'importatore di un articolo può escludere l'esposizione delle persone o dell'ambiente alla sostanza in condizioni d'uso normali o ragionevolmente prevedibili tra cui anche la fase di smaltimento dell'articolo, oppure
  • la sostanza è già stata registrata per tale uso.

L'attività di notifica deve essere eseguita entro 6 mesi a partire dall'inclusione di una sostanza nella Candidate List. Invece per le sostanze già presenti nella lista prima del 1 dicembre 2010 il termine ultimo è il 1 giugno 2011.
La notifica deve essere fatta utilizzando il software IUCLID 5 nella sua nuova versione 3 e il successivo invio attraverso il portale REACH.IT, recentemente aggiornato anche per aggiungere questa nuova funzione.
Per facilitare la presentazione delle informazioni necessarie per completare la notifica, l'ECHA ha messo a disposizione sul proprio sito web dei "data-set sostanza" pre-compilati scaricabili. I data-set contengono le informazioni sull'identificazione della sostanza oltre alla classificazione e l'etichettatura. Dopo aver scaricato il file relativo al data-set della sostanza di interesse, questo dovrà essere importato in IUCLID 5 attraverso la corretta procedura; l'azienda provvederà successivamente a completare la notifica, aggiungendo l'identità dell'azienda, il numero di registrazione (quando disponibile), la fascia di tonnellaggio della sostanza, una breve descrizione degli usi della sostanza, dell'articolo stesso e dei suoi usi.
Per venire in aiuto alle aziende l'ECHA ha reso disponibile sul proprio sito web un nuovo manuale che illustra dettagliatamente questo processo di notifica.

Dott. Gianluca Stocco

i professionisti delle merci pericolose a portata di click
a cura di Flashpoint

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico. + Info